Contenuto principale

 

COMPITI

   Ha potere deliberante in materia di funzionamento didattico dell'istituto. In particolare:

  • Definisce annualmente la programmazione didattico-educativa, con particolare cura per le iniziative multi o interdisciplinari.
  • Formula proposte al Dirigente scolastico per la formazione e la composizione delle classi, per la formulazione dell'orario delle lezioni o per lo svolgimento delle altre attività scolastiche, tenuto conto dei criteri generali indicati dal Consiglio di Istituto.
  • Delibera la suddivisione dell'anno scolastico in trimestri o quadrimestri.
  • Valuta periodicamente l'efficacia complessiva dell'azione didattica in rapporto agli orientamenti e agli obiettivi programmati proponendo, ove necessario, opportune misure per il suo miglioramento.
  • Provvede all'adozione dei libri di testo, sentiti i Consigli di classe e, nei limiti delle disponibilità finanziarie indicate dal Consiglio di Istituto, alla scelta dei sussidi didattici.
  • Adotta e promuove, nell'ambito delle proprie competenze, iniziative di sperimentazione.
  • Promuove iniziative di aggiornamento rivolte ai docenti dell'Istituto.
  • Elegge i suoi rappresentanti nel Consiglio di Istituto.
  • Elegge al proprio interno i docenti che fanno parte del Comitato per la valutazione del servizio del personale insegnante.
  • Programma e attua le iniziative per il sostegno agli alunni disabili.
  • Delibera, su proposta dei Consigli di classe, le attività di integrazione e recupero (IDEI).
  • Delibera, per la parte di propria competenza, i progetti e le attività paraextrascolastiche miranti all'ampliamento dell'offerta formativa dell'Istituto.
  • Delibera i criteri dell'assegnazione dei crediti scolastici.