Contenuto principale

header1 header2 header3 header4 header5 header6 header7 header12 DSCN0239 DSCN0239 campo-calcio-Nuraxinieddu1 campocalcio007 header8 palestra_1 header9 header11 sala e vendita header10 lab. accoglienza turistica

vista aerea dell'Istituto

ingresso principale

ingresso uffici

edificio mensa

esterno palestra

aule esterne

edificio convitto

edificio convitto

campo da calcio

campo da calcio

campo da calcio

campo da calcio

ingresso palestra

interno palestra

interno palestra

interno palestra

sala 

laboratorio informatica

laboratorio accoglienza

AnpalRiconoscimento del Ministero, ora fa parte di un catalogo delle "buone pratiche"

Il progetto “ASL e Disabilità”, elaborato dall’istituto “Don Deodato Meloni” di Nuraxinieddu, diventa un esempio da imitare: il Ministero dell’Istruzione, tramite l’Agenzia nazionale Politiche attive del Lavoro, l’ha premiato e selezionato per l’inserimento nella raccolta delle “buone prassi”.Quella che fino allo scorso anno si chiamava “alternanza scuola-lavoro” adesso è diventata PCTO (“Percorsi per le Competenze Trasversali e di Orientamento)”. L’Anpal Servizi – che collabora con il
Don Deodato Meloni” offrendo assistenza tecnica – già da novembre 2018 raccoglie progetti come questo fra gli oltre 1.000 istituti secondari superiori con cui opera, e li rende accessibili con un catalogo. Ora in quel catalogo ci sono anche il progetto presentato dall’istituto oristanese e la relativa scheda di valutazione.
Il progetto “ASL e Disabilità” offre agli allievi con bisogni educativi speciali (alunni diversamente abili, D.S.A., alunni con Disturbi Evolutivi Specifici, alunni con svantaggio culturale, svantaggio socio-economico e/o momentaneo “bisogno speciale”) opportunità formative ed orientative analoghe a quelle previste per i compagni “normodotati”.


Un’esperienza questa che permette agli studenti con B.E.S. di sperimentare una dimensione della vita adulta rappresentata dall’inserimento lavorativo. Gli studenti hanno modo di mettersi alla prova in un contesto diverso da quello scolastico e di misurare le proprie potenzialità di vita autonoma.
Il progetto racchiude l’unione tra scuola, risorse del territorio e mondo del lavoro: durante tutto il periodo di pianificazione e realizzazione, le famiglie degli studenti sono state rese partecipi costantemente. Il referente del progetto è il docente Gavino Sanna, tutor dei PCTO.“Numerose sono le strutture ospitanti che collaborano da anni con l’Istituto IPSAA e IPSSAR “Don Deodato Meloni”, tutte localizzate nella provincia di Oristano”, si legge nella scheda del progetto. “Al fine di individuare possibili soggetti ospitanti è stato istituito un comitato tecnico scientifico regionale, i cui partner principali (la Camera di commercio e l’Amministrazione provinciale) hanno supportato l’Istituto nell’individuazione delle aziende, le quali sono state invitate ad iscriversi al Registro Nazionale dell’Alternanza scuola lavoro di UnionCamere e successivamente contattate dalla scuola”.Tra i vari soggetti ospitanti, l’ASL Oristano n° 5 che ha supportato l’Istituto nella realizzazione di laboratori odontotecnici.Il corso agrario, alberghiero e dei servizi sociali, sotto la guida e il coordinamento prof. Gavino Sanna, ha potuto invece contare sul supporto di alcuni tra i principali operatori attivi nel settore turistico: dal Centro studio vacanze Budoni, al Forte Village Resort, all’Arbatax Park Resort.
L’istituto ha messo a disposizione in formato pdf la scheda di studio della buona prassi n. 12 e la scheda di valorizzazione degli elementi di contesto e procedurali
.